A soli €98* Anziché €396
Il risparmio per te è di €298

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

* I prezzi indicati sono al netto di iva

Offerta Valida Solo Fino alle 23.59 di Venerdì 31 Dicembre 2021

SOLO 40 2 POSTI DISPONIBILI

Ecco Cosa Pensa Chi Ha Già Seguito il Corso

Amedeo Gavazzi
Amedeo Gavazzi@amedeogavazzi
Leggi Tutto
Grazie Tiziano, cerco di seguire sempre i tuoi preziosi consigli e devo dirti che sono utilissimi perché qualsiasi consiglio che tu dai serve tantissimo da stimolo per cercare un qualche miglioramento e fa si che l'amore per questo meraviglioso sport viene continuamente alimentato. grazie, grazie, grazie
Valter Bruno
Valter Bruno@valterbruno
Leggi Tutto
Non solo a 80 anni gioco ancora a tennis, ma grazie ai Corsi Multimediali di Tiziano TENNIS WINNER GAME riesco acnora a migliorare alcuni colpi fondamentali. Grazie mille Tiziano
Vincenzo Cino Biallo
Vincenzo Cino Biallo@vincenzocinobiallo
Leggi Tutto
Gioco a tennis da 9 anni, sono barese ed ho avuto maestri davvero molto validi di giocatori che sono arrivati ai quarti degli Us Open.... mi sono allenato anche con il coach brasiliano di Guga Kuerten ma mai nessuno aveva spiegato così chiaramente una seconda 'kick'.... sono assolutamente sincero.... la faccio istintivamente ma senza che mai nessuno me la abbia insegnata e descritta così bene.... un plauso da un giocatore di Circolo
Alberto Grosso
Alberto Grosso@albertogrosso
Leggi Tutto
Tiziano, sei un grande, grazie ai tuoi metodi quest'anno passo da 3.4 a 3.2 Un abbraccio
Antonio Nino Vitrano
Antonio Nino Vitrano@antonioninovitrano
Leggi Tutto
La mia piccola importante iniezione giornaliera di tennis prima dell'allenamento.... Grazie Tiziano, mi piacciono i tuoi suggerimenti semplici ed efficaci!
Cristian Caputo
Cristian Caputo@cristiancaputo
Leggi Tutto
Fantastico avere a disposizione virtualmente un maestro che ti aiuta e supporta in maniera semplice ed efficace nei vari fondamentali del tennis!!
Daniele Angelici
Daniele Angelici@danieleangelici
Leggi Tutto
Grande Tiziano, grazie a te e i tuoi trucchi del mestiere sono riuscito a migliorare il mio colpo più debole, il rovescio in top
Davide Ruggieri
Davide Ruggieri@davideruggieri
Leggi Tutto
Complimenti Tiziano! Sempre nozioni utilissime! Con tutte queste perle il gioco lo migliori sicuro! Ieri ho usato la flessione ulnare ed effettivamente ho generato più top spin e precisione! Grazie Tiziano!!!!
Massimiliano Tecce
Massimiliano Tecce@massimilianotecce
Leggi Tutto
Devono darti il Nobel per la fisica grazie ai tuoi studi sulla biomeccanica applicata al tennis
Massimo Catapano
Massimo Catapano@massimocatapano
Leggi Tutto
Grande competenza, professionalità e attenzione ai minimi particolari a disposizione con un metodo semplice di immediato apprendimento. Bravo Tiziano! Ottima l'accuratezza nel far vedere l'importanza della biomeccanica dei movimenti del corpo
Massimo Painini
Massimo Painini@massimopainini
Leggi Tutto
Spiegazioni perfette non solo riferite alla tecnica dei colpi ma anche alle motivazioni del perché si debba eseguire un movimento piuttosto che un altro
Francesco Guglielmelli
Francesco Guglielmelli@francescoguglielmelli
Leggi Tutto
Sei grande complimenti mi lasci sempre senza parole e con la voglia di entrare in campo e provare, provare e provare. Grazie
Pasquale Cecere
Pasquale Cecere@pasqualececere
Leggi Tutto
Provato in campo.... è efficacissimo! Si gioca in scioltezza e come al solito, con semplicità, vengono spiegate tecniche complesse..... bravo!
Precedente
Successivo

Immagina, per un momento, di essere a 6 mesi da oggi con una classifica di gran lunga superiore alla tua attuale.

Immagina di giocare il tennis migliore della tua vita e di battere costantemente il tuo rivale storico del circolo.

Immagina di vincere partite e di alzare coppe al cielo.

Immagina intensamente tutto questo e vivilo con tutto te stesso perché, se ad oggi tutto questo ti sembra impossibile da realizzare, tra qualche mese a partire da ora potrebbe diventare realtà.

Ciao mi chiamo Tiziano De Tommaso.
Sono un maestro di tennis e francamente non ho mai battuto Roger Federer a Wimbledon.
Ma quello che devo condividere con te è così straordinario e così potente, che ho deciso di scrivere lo stesso.

Okey, non avrò mai giocato contro giocatori Atp su campi televisivi ma, la mia carriera agonistica è stata costruita su solide vittorie contro giocatori che (ne sono certo al 100%) tu stesso, ad oggi, vorresti battere.

Ad esempio, il tuo rivale storico del circolo o l’odiosissimo ‘Pallettaro’.
E a proposito di  ‘Pallettaro’….

Ti sei mai chiesto perché questo prototipo di tennista gioca male ma vince continue partite?
Beh, la risposta è che gioca alto e non sbaglia mai.

Che ti piaccia o no il ‘Pallettaro’ ha una tattica di gioco molto efficace per il suo livello.
Una tattica che ripropone ad ogni sua partita come se fosse una vera e propria ‘ragnatela’ in grado di intrappolare qualsiasi avversario.

Vedi, la lezione che ti può impartire un prototipo di giocatore del genere (a prescindere da quanto tu odi affrontarlo perché perdi ogni volta che lo incontri) è proprio questa….

Se vuoi salire di livello e scalare la classifica devi assolutamente metterti nelle condizioni di giocare un tennis che ti consenta di VINCERE più partite possibili anche se questo, a volte, significa giocare in un modo che va contro i tuoi ideali.

Attenzione, non ti sto dicendo che devi diventare un ‘Pallettaro’ per vincere e scalare rapidamente la classifica.

La tecnica è fondamentale per interpretare un gioco che non sia solo passivo ma che ti consenta di aprirti il campo e di generare vincenti a ‘valanga’ da ogni posizione del campo.

Ti sto semplicemente dicendo che per giocare bene e vincere partite devi mettere in campo un binomio inscindibile tra tecnica e tattica.

Eppure tantissimi appassionati si ‘fissano’ su una miriade di elementi tecnici senza allenare nemmeno per un minuto la parte tattica del proprio tennis e si rendono conto di questo grosso errore dopo aver perso continue partite anche contro avversari di gran lunga più scarsi di loro.

Diciamocelo chiaramente…. A nessuno piace giocare tecnicamente bene ma ‘prendere sberle’ e perdere da chiunque, concordi?

Dopo un pò la reazione sorge istintiva e il nostro orgoglio da maschio ‘rude’ sopra i 30 anni prende il sopravvento.

E nel momento in cui senti questo senso di rivalsa perché ne hai prese davvero troppe e da chiunque…. perdi di nuovo.

E che c***o, ma com’ è possibile?

Ed è proprio in quel momento che ti senti talmente tanto ‘inutile’ e vuoto dentro che non vedi l’ora di andare a casa per dimenticare l’ennesima ‘partitaccia’ buttata letteralmente al vento (magari contro un avversario di gran lunga più scarso di te).

Già, perché il famoso ‘Pallettaro’ che tanto prendi in giro ti batte in continuazione e tu non sai proprio quale altra scusa inventarti per giustificare l’ennesima sconfitta contro un avversario che tu reputi completamente mediocre.

Ad un certo punto inizi a dire che fare il ‘Pallettaro’ non è giocare a tennis e che preferisci perdere colpendo forte piuttosto che giocare ‘pallettoni’ alti sei metri sopra la rete aspettando che l’avversario sbagli.

Okey, ti capisco, ma ciò che dici è vero a metà.

E vuoi sapere il perché?

Perché ho allenato centinaia e centinaia di appassionati giocatori principianti amatori maschi sopra i 30 anni proprio come te e posso garantirti una cosa….

Tutti coloro che sono usciti dal fango della ‘quarta categoria’ sanno come vincere contro i ‘Pallettari’

Tutti, nessuno escluso.

E questo accade perché chi sale di livello raggiunge una solidità, un ritmo di gioco e una consistenza tale che gli permette di ‘frantumare’ il gioco a basso ritmo del ‘Pallettaro’ a suon di ‘Topponi’ carichi in diagonale e di vincenti ‘fulminei’ lungo linea.

Amico mio, lascia che ti scriva questa lettera senza usare tanti ‘giri di parole’ perché sono certo che lo apprezzerai.

Se sei un appassionato giocatore maschio sopra i 30 anni che è ‘incollato’ sullo stesso livello di gioco da tanto tempo e stenta a vincere anche contro giocatori che hanno iniziato da poco e che sembrano migliorare molto più velocemente di te….

Devi sapere che stai ‘brancolando’ nel buio in almeno uno di questi tre problemi fondamentali che ti impediscono di esplodere letteralmente di livello e di giocare il tennis che meriti.

Problema #1 Commetti una 'Valanga' di Errori Gratuiti e di Doppi Falli in Partita

Credimi, qui cascano tutti gli appassionati principianti amatori che vorrebbero vincere partite e scalare la classifica costantemente.

Ti devo confidare una cosa….
C’è una enorme differenza tra un ‘colpitore di palline’ e un giocatore di tennis.

Il ‘colpitore di palline’ gioca bene in allenamento, palleggia bene con il maestro, sembra impostato correttamente ma quando inizia il match la situazione si capovolge totalmente.

Il servizio non va, la risposta stenta ad entrare e con un ‘pizzico’ di spostamento in più i colpi da fondo campo non sono più tanto irresistibili come da fermi.

Ne ho visti a dozzina di giocatori così e, a dire la verità, anche io un pò ero così quando giocavo.
Ero un discreto giocatore di tennis, classifica 3.1.
Ero talmente tanto allenato a colpire palline che molti giocatori di seconda categoria ‘alti’ (e per alti intendo dai 2.4 fino ai 2.1) mi sceglievano appositamente come sparring ideale di allenamento perché tenevo tranquillamente il loro ritmo in palleggio.

Ero un ottimo ‘colpitore di palline’, tanto per intenderci.

Il fatto è che appena iniziavo il match contro questi giocatori i problemi iniziavano ad affiorare uno ad uno e non giocavo più così tanto bene come in allenamento.

Ed è stato proprio in quel momento che ho capito che c’è una enorme differenza tra il saper colpire una palla ed essere un giocatore di tennis.

A tutti i livelli, il giocatore di tennis è colui che conosce perfettamente:

Sono queste le cose che fanno davvero la differenza in partita, non ce ne sono altre.

Quando la palla inizia a girare in Top Spin o affronti un kick alto sul rovescio….
E’ in quel momento che devi sapere cosa fare e avere a portata di mano la scelta giusta a seconda della necessità.

A palleggiare da fondo campo, senza spostarsi, sono buoni tutti, o quasi tutti.

Problema #2 Tirare completamente 'a caso' senza una vera e propria tattica e strategia di gioco

Il 98% degli appassionati là fuori giocano d’istinto.

Si sentono più portati a tirare e, quindi, sparano servizi, dritti e rovesci da qualunque posizione di campo (anche se si trovano tre metri dietro la linea di fondo) oppure….

Si sentono più portati a ‘tenere’ e, quindi, alzano ‘candelotti’ al limite dell’inverosimile sperando che l’avversario, prima o poi, sbagli.

Vedi, sia in un caso che nell’altro tutti questi appassionati rimarranno sempre su quello stesso livello di gioco per sempre.

E vuoi sapere il perché?

Semplice.
Giocano completamente ‘a caso’ in base a quello che si sentono di fare in quel determinato momento e in base a ciò che il proprio istinto gli dice.

Sarebbe troppo bello migliorare e vincere partite giocando in questo modo!

Questa filosofia del ‘io gioco come mi sento di giocare’ ha le gambe corte proprio perché nel tennis non siamo da soli.
Bisogna tenere conto anche del gioco dell’avversario, dei propri punti di forza e di debolezza.

Se imposti una partita di singolare pensando solo a te stesso stai perdendo il 50% di informazioni che derivano da ciò che il tuo avversario fa.

E, come ben sai, ogni avversario è differente.

C’è chi spinge, c’è chi alza, c’è chi gioca arrotato, c’è chi gioca solo in back e così via….

Capisci perché è completamente sbagliato giocare senza tenere conto di chi hai dall’altra parte della rete?

Sun Tzu, il famoso filosofo e generale cinese diceva:

“Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia.”

Problema #3 Giocare a 'Fil di Rete' Rischiando la Riga Oppure Alto e Corto con la Paura di Sbagliare

E anche qui mi trovo sempre davanti ad appassionati che non hanno mai la giusta via di mezzo.

Eppure basterebbe così poco per integrare la tattica e la strategia di gioco vincente nel proprio tennis.
Il problema è che in molte situazioni la maggior parte degli appassionati quando giocano partite vedono ‘o bianco o nero’ e sembrano interpretare una partita di tennis come una puntata alla roulette russa di uno dei tanti casinò di Las Vegas.

No, così non funziona, non funziona affatto!

A prescindere dal fatto che tu giochi contro un ‘Pallettaro’, un ‘Affettatutto’ o un ‘Picchiatore Folle’ qui si parla di te e del tuo piano di gioco.

Non puoi interpretare un tennis a massimo rischio su tutti i colpi giocando a ‘filo di rete’ e a un centimetro dalla riga.
Così come non puoi interpretare un tennis ‘a tenere’ per tutta la partita sperando che il tuo avversario sbagli.

Devi iniziare a vedere il tennis come se fosse una interminabile partita a scacchi più che come una scommessa nei bellissimi casinò di Las Vegas.

E anche se la proposta sembra più noiosa e meno allettante fidati che se vuoi vincere punti su punti e partite su partite questo è l’unico modo per farlo.

Inizia a metterti in testa che ogni colpo ha una storia a sé in base a:

Solamente questo ragionamento e questa stretta correlazione tra il gioco tuo e quello del tuo avversario ti permetterà di avere un ‘acume tattico’ in grado di farti vincere una ‘valanga’ di partite anche contro il tuo rivale storico del circolo tennis.

So che ti potresti sentire un pò confuso nel sentirti dire tutte queste cose e stai credendo ancora più fortemente che il tuo tennis è un caso perso e che è impossibile da migliorare.

Stai pensando che continuerai a perdere partite per sempre e che non sarai mai in grado di battere il tuo rivale storico del circolo tennis, continuando a collezionare alibi per giustificare le tue ‘brucianti’ sconfitte.

Lo so come ti stai sentendo in questo momento.

Però credo fortemente che per iniziare a migliorare il tuo tennis e salire definitivamente di livello devi prima accettare la tua situazione attuale.
Questo è un passo fondamentale.

Ignorare le cose non ti farà battere il tuo rivale storico del circolo e non ti farà scalare la classifica così come per magia.

Prima di tutto devi accettare la realtà dei fatti.
Ad ogni modo, anche se la realtà dei fatti è questa permettimi di dirti che….

Se Sei in Questa Situazione la Colpa NON è la Tua....

Tu puoi metterci tutta la buona volontà di questo mondo ma se ti ritrovi ancora ‘incatenato’ ad uno di questi tre problemi devi sapere che la colpa non è la tua.

No, la colpa non è assolutamente la tua.

Tu hai fatto tutto quello che dovevi fare, sei andato a lezione dal maestro, hai appreso e messo in pratica nuove competenze e le hai provate con i tuoi compagni di circolo oppure in partita.

Hai cercato di migliorare un pò il tuo gioco, di dare un pò più di top spin e di cambiare la tattica per evitare continui errori gratuiti ma….

Non è accaduto assolutamente nulla.

E ti ritrovi dopo qualche mese (o addirittura anni) a rimanere sempre fermo, ancora ‘incollato’ sullo stesso livello di gioco e, per di più, stai anche spendendo centinaia di euro nel tentativo di migliorare una situazione che non ne vuole proprio sapere di cambiare.

E nonostante tu chieda in continuazione consigli al tuo maestro lo vedi freddo e distaccato, molto spesso stanco, che ha poca voglia di ‘prendere a cuore’ la tua situazione tennistica.

Dopo tutto è normale che sia così e ti parlo da maestro.

So qual è la giornata tipo di un classico maestro di tennis e so anche che, il meglio di loro stessi e delle loro competenze lo riservano solamente nelle ore centrali del pomeriggio, con i ragazzi più bravi della scuola tennis.

E’ proprio così che funziona.

Le lezioni individuali servono semplicemente ad ‘arrotondare’ il loro stipendio e nulla di più.

Potrà sembrarti strana come cosa ma questa è la realtà dei fatti e non puoi più ‘credere alle favole’.

E, a proposito di  ‘favole’….

Morale della favola ti ritrovi a non sapere più che ‘pesci prendere’ e stai pensando seriamente di ‘appendere la racchetta al chiodo’ perché inizi a credere che questo non è lo sport che fa al caso tuo (anche se ti piace da morire).

FERMATI! Questa è la Tua Ultima Occasione per Scalare la Classifica e Battere il Tuo Rivale Storico del Circolo!

Se ti concedi un’altra possibilità ti prometto che raggiungerai rapidamente il livello di gioco che hai da sempre desiderato e che meriti….

La Soluzione Definitiva per il Tuo Tennis

Ed è proprio per questo motivo che ho appena creato il più completo Video Corso di sempre strutturato passo passo e senza lasciare nulla al caso, specificatamente ideato per aiutarti a trasformare il tuo tennis grazie a delle strategie e delle tattiche di gioco specifiche per il singolare in grado di aumentare il numero di vittorie e di scalare rapidamente la classifica.

E ho deciso di chiamarlo ‘Single Strategy’.

Perché Ho Ideato il Video Corso 'Single Strategy'?

Vedi, la risposta è piuttosto semplice.

Con il Video Corso ‘Single Strategy’ intendo mettere a disposizione il mio Metodo di Allenamento Specifico per Appassionati sopra i trent’anni per aiutarti a vincere partite e a scalare rapidamente la classifica  grazie ad Esercitazioni Tattico-Strategiche di singolare estremamente pratiche che puoi incollare immediatamente sul tuo gioco!

La cosa bella di questo Video Corso è che hai a disposizione in un colpo solo il meglio del meglio di tutto ciò che ti serve conoscere (e mettere in pratica) per fare esplodere il tuo livello di gioco.

Ho già fatto io tutti i test, le prove e gli errori al posto tuo.
Ho già visto quello che funziona e quello che non funziona.
Tu dovrai solamente seguire tutto il percorso, metterlo in pratica e godere dei risultati straordinari che ‘Single Strategy’ produce per te.

E’ chiaro che in campo dovrai comunque andarci.

Il Video Corso ‘Single Strategy’ non è la bacchetta magica di Harry Potter.
Io ti garantisco tutto il mio impegno passandoti il 100% delle mie competenze ma non puoi pretendere di migliorare il tuo tennis stando davanti ad un computer.

La pratica fa la differenza.
Più pratichi e più diventi bravo.

Il concetto che intendo farti passare è che, se ancora non hai raggiunto i risultati che meriti in partita, probabilmente stai giocando senza seguire un vero e proprio Metodo di Allenamento Specifico per Appassionati sopra i 30 anni.

Quindi mi correggo, la pratica non basta….

Permettimi di aggiungere una cosa: la qualità del metodo + la pratica fanno realmente la differenza.

Che Cos'è 'Single Strategy'?

SINGLE STRATEGY è il nuovissimo Video Corso targato Tennis Winner Game® che ti permette di battere definitivamente il tuo rivale storico del circolo tennis e di scalare rapidamente la classifica anche se ci stai provando da tanto tempo e sei incollato sullo stesso livello di gioco da anni. 

In pratica, SINGLE STRATEGY contiene una serie di Esercitazioni Tattico-Strategiche estremamente pratiche e fruibili  anche dai principianti, per allenare il tuo tennis senza inutili dispersioni di tempo.

Le esercitazioni che trovi all’interno del Video Corso sono semplici e incredibilmente efficaci e, una volta messe in pratica con il programma di allenamento che trovi al suo interno, sarai anni luce avanti rispetto ai tuoi amici o rivali storici del circolo che giocano continue partite senza fare nulla per migliorare davvero.

Devi sapere che tutti queste Esercitazioni Tattico-Strategiche sono le stesse esercitazioni che utilizzano i giocatori professionisti per fare letteralmente esplodere il proprio livello di gioco.

Il mio lavoro è stato quello di catalogare e rendere fruibile e alla portata di tutti gli appassionati giocatori d’Italia questi segreti.

Credimi, tutto quello che troverai all’interno del Video Corso ‘Single Strategy’ è proprio quello che ti serve per fare il definitivo salto di qualità nel tuo tennis.

Per Chi E' 'Single Strategy'?

Il Video Corso ‘Single Strategy’ è rivolto a tutti gli appassionati giocatori di tennis sopra i trent’anni che vogliono dare una svolta definitiva al proprio tennis e che vogliono vincere più partite.

In pratica, sia che tu giochi da tanto o da poco tempo questo Video Corso fa proprio al caso tuo.

Infatti, chi ha appena iniziato è bene che metta sin da subito delle solide basi tattico-strategiche al proprio tennis così da non doversi ritrovare dopo una ‘valanga’ di partite perse a mettersi sulla ‘retta via’.

Al contrario, per chi gioca da tanto tempo ‘Single Strategy’ è utilissimo per aggiungere quel tassello mancante del ‘puzzle’ e garantire più vittorie e un tennis da vero tennista di successo.

L’ obiettivo principale è quello di ‘affinare’ la tattica e la strategia di gioco del singolare per mettere delle solide basi nel proprio tennis e tirare con sempre più profondità, precisione e potenza.

Perché ho ideato un Video Corso sulla Tattica e Strategia di Gioco Specifico per Appassionati Oltre i 30 Anni Che Sta Spopolando?

A differenza di tutti i maestri di circolo che allenano qualsiasi giocatore di qualsiasi livello, sesso ed età, il Video Corso ‘Single Strategy’ è specializzato esclusivamente sugli appassionati principianti amatori oltre i 30 anni che vogliono salire rapidamente di livello, vincere partite e scalare la classifica.

E questo per un semplice motivo….

Il tennis non è uguale per tutti ed è giusto che il bambino venga allenato in un modo, l’agonista in un altro, il professionista in un altro ancora e tutto questo vale anche per l’appassionato.

Infatti, mentre il professionista punta ad esaurire le sue energie fisiche e mentali per ottenere la massima prestazione sportiva, l’appassionato ha esattamente l’obiettivo opposto….

Giocare con movimenti più ergonomici che gli consentono di ottenere il massimo risultato possibile senza fare fatica.

E per massimo risultato possibile intendo far ‘viaggiare’ la palla più veloce, aumentare il numero di vincenti, ridurre il numero di errori gratuiti, vincere più partite ed evitare fastidiosissimi infortuni.

Non si può fare di tutta ‘un’erba un fascio’.

Capisci che cosa intendo?

Come Funziona il Video Corso 'Single Strategy'?

Modulo #1: La Zona Difensiva

Nel primo modulo scoprirai, passo dopo passo, tutte le varie situazioni di gioco della fase difensiva per giocare in maniera tatticamente intelligente quando ti ritrovi a “remare” con i piedi 4 metri fuori dal campo, così da poter “ribaltare” lo scambio e trasformarlo in una situazione a tuo completo favore.

Modulo #2: La Zona di Costruzione

Accedendo ai contenuti del secondo modulo avrai a disposizione davvero tutto ciò che riguarda la fase di costruzione e l’utilizzo ottimale di 5 schemi di gioco che ti consentiranno sin da subito di aprirti il campo in modo strategico, sbattere sulle recinzioni di fondo campo l’avversario per chiudere il punto, dalla parte opposta, a campo aperto

Modulo #3: La Zona Offensiva

Nel terzo modulo migliorerai l’approccio e il winner entrando nello specifico della fase offensiva. Questa è la fase che più piace ai giocatori professionisti ma, appena si scende di livello, diventa di difficile gestione soprattutto per quelle palle alte e lente dentro la metà campo che ti obbligano a colpire con tutta forza per chiudere il punto. Grazie a spiegazioni, dimostrazioni, “Trucchetti del Mestiere” e schemi di gioco estremamente pratici entrerai sempre più nello specifico della ZONA 1 migliorandola di gran lunga

Modulo #4: La Gestione Tattica del Servizio

Arrivati al quarto modulo scoprirai come gestire tatticamente il tuo servizio e il colpo successivo con schemi di gioco specifici che saranno per te una vera e propria guida pratica e concreta per sapere dove servire a seconda delle varie situazioni di punteggio e riuscire ad ottenere così un’alta percentuale di prime palle, aprirsi il campo già dal primo colpo e iniziare lo scambio con una estenuante pressione da fondo

Commetti Anche Tu Questi Errori in Partita?

Finalmente Svelati i 3+1 Segreti per Tenere i ‘Nervi Saldi’ ed Essere Più Concentrato Evitando ‘Sceneggiate da Film’ su Ogni Errore Gratuito che Ti Fanno Vergognare e Rovinare la Tua Reputazione (Anche Professionale) 

Ti sei mai chiesto perché non riesci a contenere la rabbia quando commetti uno stupido errore gratuito in partita nonostante ti stiano guardando tutti?

Piano piano inizi a diventare l’attrattiva principale della giornata.

Urli, sbraiti, lanci racchette e imprechi a squarciagola fino a che tutte le tue energie nervose e mentali non sono esaurite.

Sei consapevole di essere ‘sotto ai riflettori’ e che le persone si sono avvicinate al tuo campo non per vedere quanto giochi bene a tennis ma per le tue esternazioni plateali e assolutamente fuori luogo.

E, oltre al danno, anche la beffa.

Perché non solo perdi la partita giocando il tuo peggior tennis di sempre ma hai rovinato anche la tua reputazione personale e professionale.

So che ti sembra strano quello che ti sto dicendo ma devi credermi perché funziona proprio in questo modo.

Conosco una ‘valanga’ di appassionati giocatori principianti amatori sopra i 30 anni che, ovviamente, non giocano a tennis per professione.

Infatti, come tutte le persone di questo mondo, per portarsi a casa ‘la pagnotta’ a fine giornata svolgono le più svariate professioni: avvocato, commercialista, medico e così via….

Ebbene, il punto è che mentre tutte queste persone nel loro lavoro sono riconosciute come encomiabili ed impeccabili professionisti agli occhi dei loro clienti, in campo la situazione cambia radicalmente.

In campo diventano quasi irriconoscibili.

Urlano, sbraitano, lanciano racchette e dicono continue parolacce ad ogni punto perso o errore gratuito commesso.

Intendiamoci, lo sfogo è rivolto sempre verso loro stessi e mai contro il compagno di gioco ma sta di fatto che collezionare queste ‘figuracce’ non fa bene, soprattutto quando di mezzo ci sono episodi di maleducazione e ci sono delle persone che stanno guardando completamente sbalordite da questo comportamento.

Vedi, se ti sei riconosciuto in tutto o in parte in quello che ho appena scritto e vuoi assolutamente ‘darti una calmata’ perché il campo da tennis sta diventando un ring dove si prendono a cazzotti solamente il tuo corpo e la tua mente, allora….

Seguimi attentamente perché ciò che continuerai a leggere può letteralmente farti cambiare le ‘carte in tavola’ e dare una svolta definitiva  al tuo livello di gioco.

Ciao sono Tiziano De Tommaso, ideatore e fondatore di Tennis Winner Game®, il Primo Metodo di Allenamento Online in Italia per appassionati principianti e amatori in grado di essere più concentrato in partita e di farti battere il tuo rivale storico del circolo anche se non hai il ‘talento stampato sul braccio’ e pensi di essere troppo vecchio per scalare la classifica.

Vedi, avrai sentito dire da tantissimi maestri che il tennis è un gioco principalmente mentale il che è assolutamente vero.
Pensa che, statisticamente parlando, il tennis è il 2° sport mentale per eccellenza dietro solamente al golf.

Infatti, mentre nel golf il giocatore mantiene il contatto con la pallina solamente l’1% del tempo totale, nel tennis questo accade al 20%.

E ciò significa che, se il 20% del tempo il giocatore lo mantiene a contatto con la palla, il rimanente 80% lo passa insieme ai suoi pensieri.

Ogni volta che recuperi le energie tra un punto e l’altro, ogni volta che ti siedi per un cambio campo, ogni volta che finisce un’azione di gioco sei da solo con te stesso.

Come dice Andre Agassi nel suo libro autobiografico ‘Open’….

'Il tennis è uno sport solitario. Non c’è un posto dove nascondersi quando le cose vanno male. Niente panchina, niente bordo campo, nessun angolo neutrale. Ci sei solo tu, nudo.'

Già, il tennis è una vera e propria sfida con il tuo gioco interiore.

Tu dici a te stesso ciò che devi o che non devi fare.

E se è vero tutto questo ti sei mai chiesto chi è questo ‘tu’ e chi è questo ‘te stesso’?
Perché in teoria dovrebbero essere la stessa persona.
La stessa persona che… parla con se stessa!
Davvero incredibile, non trovi?

Diciamocela tutta, la verità è che noi tennisti siamo un pò pazzi e ci piace essere così particolari 🙂

Ad esempio, ho tantissimi amici che quando mi vedevano giocare in partita si mettevano a ridere perché dopo ogni errore o vincente parlavo ad alta voce con me stesso ‘insultandomi’ o ‘gratificandomi’ a seconda delle situazioni.

Ma non me ne curavo assolutamente di questo, anzi, ne andavo quasi fiero e orgoglioso perché sapevo che questa è una particolarità che ci contraddistingue. 
Che contraddistingue noi tennisti.

Ad ogni modo, sentimentalismi a parte, il tennis dal punto di vista mentale è davvero complicato.
Saper gestire tutte le svariate ‘sfaccettature’ di una partita con le crisi isteriche che questa comporta non è proprio un ‘gioco da ragazzi’….

Come dice Adriano Panatta ‘Il tennis l’ha inventato il diavolo’ e, se non sei pronto a gestire le pressioni che questo meraviglioso sport ti propone durante una partita, ti logora dentro.

I conti sono presto fatti.
In una partita di tennis ogni singolo punto hai la possibilità di perdere o di vincere.
E’ come giocare in uno dei tanti Casinò di Las Vegas sapendo che hai il 50% di probabilità di vincere e il 50% di probabilità di perdere.

In fondo, tutti noi appassionati di tennis siamo dei giocatori d’azzardo, senza rendercene conto.

Nel calcio, ad esempio, se ti ritrovi 3 a 0 al settantesimo minuto, le pressioni calano e la partita è quasi vinta.
Nella pratica dei fatti, il dispendio mentale diventa praticamente nullo.

Nel tennis, al contrario, anche se ti ritrovi sopra per 6-0 5-0 40-15 potresti perdere la partita al terzo set e uscire dal campo completamente traumatizzato da ciò che è successo.

Fidati, è successo almeno una volta nella carriera di qualsiasi tennista di perdere una partita del genere, me compreso.

E la sensazione non è per nulla piacevole.

Vedi, il tennis è uno sport senza tempo dove in ogni punto c’è questa diatriba vittoria-sconfitta che se non sei in grado di gestirla ti fa esplodere di rabbia all’improvviso gettando alle ortiche l’intera partita.

Già, perché quando ti inca**i l’incendio nella tua mente è divampato e l’unico modo per spegnerlo è finire la partita rapidamente, apprendere la lezione e cercare di ‘darti una calmata’ quando si ripresenta la situazione.

Ma perché ti sto dicendo tutto questo?

Amico mio ti sto dicendo tutto questo perché so per certo che, quando giochi una partita, soffri di tre problemi principali:

Problema #1 Ti Arrabbi Facilmente

Parliamoci chiaramente, a nessun giocatore di tennis piace sbagliare palle facili soprattutto quando si entra nelle situazioni ‘calde’ della partita e la vittoria sembra apparentemente vicina.

Il fatto non è l’errore in sé ma come ti fai trascinare da questa energia perturbatrice lasciandoti andare ad esternazioni di rabbia e piene di nervosismo.
So che ti sembra banale ciò che sto per dirti ma è mio compito dirtelo….

Ogni volta che ti arrabbi porti ‘fuori equilibrio’ la tua mente.

E anche se ne sei consapevole fai davvero fatica a non arrabbiarti quando sbagli.
E’ più forte di te.
E’ diventata un’abitudine che ti scatta automaticamente senza l’intercessione del tuo pensiero razionale.

In poche parole credi di non poterci fare nulla ma non è proprio così….

Lo sai che la rabbia è la più forte emozione perturbatrice dell’essere umano?
E quella più energica?

La verità è che la rabbia può essere distruttiva o, se incanalata nella maniera giusta, costruttiva.

La rabbia è un pò come l’acqua….
Può distruggere diventando uno tsunami o può fluire appoggiata delicatamente sul ‘letto’ di un fiume.

Sono sicuro che ti sarà già capitato di reagire in una particolare situazione e di tirare fuori delle energie aggiuntive che non pensavi avere a disposizione e che non avevi mai tirato fuori prima, vero?

Non so, per caso ti hanno fatto uno ‘sgarbo’ al lavoro e ti sei messo a lavorare giorno e notte pur di recuperare e di dimostrare a tutti quanto vali oppure….

Il tuo avversario in partita perde tempo in continuazione per cercare di farti innervosire e tu hai usato la sua strategia mentale per arrabbiarti nella maniera giusta e rendergli ‘pan per focaccia’ nei game successivi.

Ecco, in questi casi sei riuscito ad incanalare la rabbia come energia costruttiva anziché distruttiva.

La verità è che hai a disposizione un enorme ‘serbatoio energetico’ dentro di te.
Sta a te decidere come utilizzarlo.

Problema #2 Fai Fatica a Concentrarti

Quando guardo le partite di tennis del 90% degli appassionati c’è sempre un momento in cui dicono a se stessi ‘dai, stai concentrato’.

La verità è che la concentrazione non può essere invocata in partita e sperare che arrivi così come per magia ma va allenata proprio come le abilità fisiche.

Studi scientifici attestano ormai da anni che le abilità mentali non sono geneticamente innate ma possono svilupparsi con il passare del tempo e delle stimolazioni ricevute.

Già, la concentrazione viene definita come un’abilità mentale e come tale, necessita di esercitazioni specifiche per fare in modo che questa sia un’arma a tuo vantaggio in partita.

Amico mio immagina di voler aumentare ‘il fiato’ e la  resistenza aerobica, che cosa faresti?

Sono sicuro che ti allacceresti le scarpe da running e andresti a correre per 1 ora almeno 3 volta a settimana.
Giusto?

E sono sicuro che dopo qualche settimana di allenamento continuo noteresti sensibili miglioramenti anche in campo, magari sentendo meno fatica dopo le due ore di partita.

Vedi, l’allenamento della concentrazione funziona allo stesso modo dell’allenamento alla resistenza fisica.

Esercitazioni specifiche e continue nel tempo fanno in modo che tu possa mantenere la tua concentrazione su un unico oggetto (definito anche punto di focus) per un periodo di tempo prolungato.

E solo in questo modo riuscirai a mantenere la ‘mente attaccata’ e in ‘Modalità ON’ per tutta la partita evitando quegli inutili cali e nervosismi che il tuo tennis ti propone costantemente.

Problema #3 Ti Distrai Facilmente

Quando le cose vanno male in partita e la tua mente non è più focalizzata su un unico obiettivo, ovviamente, tende a distrarsi facilmente.

E’ un pò come quando a scuola il professore ti stava letteralmente ‘annoiando a morte’ con la sua lezione infinita di storia.
Il tuo sguardo assorto nei mille pensieri passava dal banco alla finestra sognando il suono della campanella.

Vedi, la mente funziona proprio in questo modo.

Nel momento in cui non reputiamo più interessante una cosa o una certa situazione la mente inizia a pensare a qualcos’altro che sia di suo interesse.

E, anche qui, lo fa senza chiederti il permesso, in maniera piuttosto automatica.
In pratica, la mente dispone di un ‘telecomando immaginario’ e cambia canale ogni volta che lo reputa opportuno.

E tornando a parlare del tuo tennis, succede proprio la stessa cosa.

Se la mente non è educata a rimanere ‘sul pezzo’ e focalizzata dentro al campo (avversario, palla etc….) tenderà a distrarsi facilmente con qualsiasi cosa giri all’infuori del rettangolo di gioco.

Urla di bambini, cani che abbaiano, gente che passeggia, macchine che passano e così via.

Capisci, ora, che cosa intendo?

Se Sei in Questa Situazione la Colpa NON è la Tua....

Tu puoi metterci tutta la buona volontà di questo mondo ma se ti ritrovi ancora ‘incatenato’ ad uno di questi tre problemi devi sapere che la colpa non è la tua.

No, la colpa non è assolutamente la tua.

Tu hai fatto tutto quello che dovevi fare, sei andato a lezione dal maestro, hai appreso e messo in pratica nuove competenze e le hai provate con i tuoi compagni di circolo oppure in partita.

Hai cercato di migliorare un pò il tuo servizio, di dare un pò più di top spin e di cambiare la tecnica per evitare continui errori gratuiti ma….

Non è accaduto assolutamente nulla.

E ti ritrovi dopo qualche mese (o addirittura anni) a rimanere sempre fermo, ancora ‘incollato’ sullo stesso livello di gioco e, per di più, stai anche spendendo centinaia di euro nel tentativo di migliorare una situazione che non ne vuole proprio sapere di cambiare.

E questo accade perché nessun maestro ti ha mai parlato di quanto sia importante allenare le abilità mentali per rimanere più concentrato e per gestire gli stati emotivi in partita.

Tu hai semplicemente fatto ciò che i maestri ti hanno insegnato e cioè tecnica, tecnica e ancora tecnica….
Ecco perché ti dico con tutta sincerità che la colpa non è la tua!

Come puoi sapere come allenarti a livello mentale se nessuno ti ha mai parlato di tutto questo e soprattutto di come farlo?

Impossibile….

Morale della favola ti ritrovi a non sapere più che ‘pesci prendere’ e stai pensando seriamente di ‘appendere la racchetta al chiodo’ perché inizi a credere che questo non è lo sport che fa al caso tuo (anche se ti piace da morire).

FERMATI! Questa è la Tua Ultima Occasione per Essere Più Concentrato e 'Mentalmente Solido' in Partita

Se ti concedi un’altra possibilità ti prometto che raggiungerai rapidamente il livello di gioco che hai da sempre desiderato e che meriti….

La Soluzione Definitiva per il Tuo Tennis

Ed è proprio per questo motivo che ho appena creato il più completo Video Corso di sempre strutturato passo passo e senza lasciare nulla al caso, specificatamente ideato per aiutarti a ‘vincere di testa’ anche quando giochi male e aumentare la tua concentrazione in partita.

E ho deciso di chiamarlo ‘Mental Tennis 2.0’.

Come Funziona il Video Corso 'Mental Tennis 2.0'?

Modulo #1: La Meditazione del Tennista

Nel primo modulo scoprirai come allenare la tua concentrazione fuori dal campo con 7 meditazioni da ascoltare una al giorno. Queste meditazioni create esclusivamente per tennisti sono davvero potentissime e ti consentiranno sin da subito di alzare o di abbassare il tuo stato di attivazione a seconda della necessità del momento.

Modulo #2: Allena - Mente

Accedendo ai contenuti del secondo modulo avrai a disposizione tutte le esercitazioni pratiche che riguardano l’allenamento della concentrazione da svolgere in campo e
“trucchetti del mestiere” davvero fondamentali per gestire al meglio le pause tra un punto e l’altro e durante i cambi di campo.

Modulo #3: Performance Sotto Pressione

In questo modulo imparerai cosa significa ‘lasciarsi andare’ così da poter fare scorrere i tuoi colpi in maniera sciolta, veloce e controllata.
Inoltre capirai come riuscire a giocare bene in partita così come già fai in allenamento e a non sentirti troppo sotto pressione quando ti trovi davanti un avversario più scarso di te che senti di dover battere assolutamente (sono queste le situazioni che ti fanno fare le figuracce peggiori).

Modulo #4: La Visualizzazione Polisensoriale in Campo

Arrivato al quarto modulo sei pronto per allenarti direttamente in campo con una serie di esercitazioni pratiche finalizzate alla visualizzazione poli sensoriale per rievocare le sensazioni vissute durante le sedute di meditazione tennistica.

Entra ORA nella Combo con Uno Sconto del 75%
e Risparmia €298

A soli €98* Anziché €396
Il risparmio per te è di €298

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

* I prezzi indicati sono al netto di iva

Offerta Valida Solo Fino alle 23.59 di Venerdì 31 Dicembre 2021

SOLO 40 2 POSTI DISPONIBILI

Naturalmente ti Offro anche una Solida Garanzia Incondizionata di 14 Giorni
Soddisfatto o Rimborsato
Nessun Rischio da Parte Tua!

Quando entri all’interno della Combo ‘Single Strategy’ + ‘Mental Tennis 2.0’ sei coperto dalla mia garanzia Soddisfatto o Rimborsato al 100% per 14 giorni.

Ed ecco come funziona: questi Video Corsi ti mostrano passo passo come allenare l’area tattico-strategica e come migliorare la tenuta mentale in partita così da implementare le suddette strategie all’interno del tuo gioco e vincere più partite e divertirti davvero con la tua passione più grande. E credo fermamente in questo percorso perché i risultati impressionanti che ha prodotto sono visibili alla luce del sole.

Comunque, se per qualche strana ragione questi Video Corsi non dovessero funzionare per te e non ti portano nemmeno ‘una briciola’ di miglioramento rispetto al livello in cui sei ora, ti rimborserò ogni singolo euro pagato ma non solo…. provvederò a pagarti di tasca mia una lezione dal tuo maestro di fiducia!

Questi Video Corsi parlano con i risultati e se non funzionano per te, ti rimborso e, in più, ho deciso che ti pagherò una lezione con un maestro a tua scelta. Da parte mia non posso fare più di questo. Ecco perché è impossibile perdere con questo accordo.

Quali sono le condizioni per la garanzia? Semplice: Ti chiederò di mostrarmi che hai davvero fatto azione e seguito alla lettera i Video Corsi. Devi completarli in almeno 7-13 giorni dalla data di acquisto. Questi termini sono molto chiari e leali.

Puoi spolpare tutti i contenuti della Combo ‘Single Strategy’ + ‘Mental Tennis 2.0’ in questo lasso di tempo e quindi è un accordo vantaggioso per te. Qualora mi dimostri questo e i Video Corsi, nonostante tu abbia fatto azione, non ti hanno portato almeno un miglioramento concreto nel tuo tennis ti rimborserò al 100%, ti pagherò una lezione dal tuo maestro di fiducia e mi scuserò per averti fatto perdere tempo. Quindi, di fatto, l’unico modo che hai per perdere è non provare questi Video Corsi.

Quindi ecco su cosa stai per mettere le mani
entro i prossimi 90 secondi

Ti Meriti la Combo 'Single Strategy' + 'Mental Tennis 2.0'

Non farti sfuggire l’occasione di giocare a tennis come hai sempre sognato e che, sinceramente, ti meriti al 100%

Entra ORA nella Combo con Uno Sconto del 75%
e Risparmia €298

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Offerta Valida Solo Fino alle 23.59 di Venerdì 31 Dicembre 2021

SOLO 40 2 POSTI DISPONIBILI

A soli €98* Anziché €396
Il risparmio per te è di €298

*I prezzi indicati sono al netto di Iva

Dopo aver cliccato il pulsante di acquisto qui sopra accederai ad una pagina sicura e protetta dall’ultima tecnologia SSL di criptazione dati, per effettuare il tuo ordine. Inserirai i tuoi dati e sceglierai il metodo di pagamento.

Una volta concluso il pagamento, entro 10 minuti riceverai una notifica di iscrizione alla Combo ‘Single Strategy’ ‘Mental Tennis 2.0’ con tutte le istruzioni per accedere alla tua Area Riservata e iniziare questo meraviglioso viaggio insieme a noi.

Se decidi di non fare nulla e di lasciare questa pagina, la situazione non cambierà.

Non giocherai meglio il tuo dritto e non finirai di arrabbiarti in partita così per magia.

La cosa certa è che se continui a giocare nel solito modo, otterrai gli stessi deprimenti risultati. Ogni partita uscirai dal campo frustrato e arrabbiato per non aver giocato il tuo miglior tennis.

La strategia e la testa resteranno sempre i tuoi colpi peggiori e, per di più, avrai una percentuale altissima di errori gratuiti (punti completamente regalati al tuo avversario).

In breve, tutto quanto resterà uguale! A meno che non cambi le REGOLE DEL GIOCO.
Per cui, Ordina ADESSO la Combo ‘Single Strategy’ + ‘Mental Tennis 2.0’.

Ok, io non ho altro da aggiungere, ora tocca a te!

Ci vediamo dall’altra parte!
Tiziano

Entra ORA nella Combo con Uno Sconto del 75%
e Risparmia €298

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Offerta Valida Solo Fino alle 23.59 di Venerdì 31 Dicembre 2021

SOLO 40 2 POSTI DISPONIBILI

A soli €98* Anziché €396
Il risparmio per te è di €298

*I prezzi indicati sono al netto di Iva

Questo sito non fa parte del sito Facebook o Facebook Inc, o Google.
Inoltre questo sito NON è approvato da Facebook o Google in alcuno modo.
Tennis Winner Game® è un marchio registrato concesso in licenza esclusiva a DT s.r.l con sede in Via della Giustizia, 12 – 61032 FANO (PU) – C.F./P. IVA: 02672420417
© Tutti i diritti sono riservati. E’ vietata qualsiasi riproduzione anche parziale.

Contattaci Ora
Invia